Intervista a Gino Strada: “I politici? Non sanno neppure dove sia l’Afghanistan!”

seguiteci sulla pagina Facebook Voglia di libertà

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

 

 

GINO STRADA – 04/04/2014

INTERVISTA A GINO STRADA, FONDATORE DI EMERGENCY: “NOBEL PER LA PACE? LO RESTITUIREI NEL GIRO DI UN’ORA. RENZI NON MI HA PROPOSTO DI FARE IL MINISTRO DELLA SALUTE, IO SONO CONTRO UNA SANITÀ CHE FA PROFITTI”

Radio Capital ha intervistato Gino Strada fondatore di Emergencyche racconta la verità sull’Afghanistan, sulla guerra, su Kabul, sugli attentati, sul bimbo di 7 mesi colpito da un proiettile mentre era in braccio alla madre….

Radio Capital ha intervistato Gino Strada fondatore di Emergencyche racconta la verità sull’Afghanistan, sulla guerra, su Kabul, sugli attentati, sul bimbo di 7 mesi colpito da un proiettile mentre era in braccio alla madre….

Gino Strada parla del Nobel per la Pace e afferma che potrebbe essere tranquillamente rinominato Nobel per la Guerra

Gino Strada parla della sua idea sulla Sanità, quella che la Sanità dovrebbe essere assolutamente no profit, non come è in Italia dove ci sono più di 10 milioni di persone che non riescono più a curarsi….

Gino Strada parla dei politici: molti di loro non sanno neppure dove sia l’Afghanistan e si permettono di parlarne.

Un ‘intervista da ascoltare e capire, un’intervista che va condivisa e appoggiata perchè tutti devono sapere, tutti devono conoscere cosa succede nelle zone di guerra e cosa dovrebbe essere la sanità in Italia.

Gino Strada, con Emergency, un’associazione umanitaria internazionale per la riabilitazione delle vittime della guerra e delle mine antiuomo, dalla sua fondazione nel 1994 alla fine del 2010, ha assistito gratuitamente oltre 4 milioni di pazienti.

Ha pubblicato due libri che hanno ottenuto un certo successo di pubblico e critica che vi consiglio vivamente di leggere se volete davvero rendervi conto di cosa è la guerra: Pappagalli verdi: cronache di un chirurgo di guerra e Buskashì. Viaggio dentro la guerra.