Tic Tac

.

.

tic tac

.

SEGUITECI SULLA PAGINA FACEBOOK VOGLIA DI LIBERTÀ

.

.

 

“Tic tac
Tic tac
Tic tac …..
” lo senti questo rumore Paolo , amico mio?”
“Si Giovanni, é il tempo, il tempo che passa”
Tic tac …..
Venti e più anni ,scanditi da ipocrisie
14 ottobre 2004 un burattinaio gobbo assolto
10 maggio 2006 un vecchio colluso eletto presidente della repubblica
28 marzo 1994 un venditore di pentole vince le elezioni
Tic tac ….
Grida di dolore soffocate nel silenzio.
Fiumi di persone fatti inaridire nell indifferenza.
Valori venduti per meno di trenta denari.
Tic tac ….

“É l ordigno .
Il rumore di uno dei timer che ci hanno ammazzato ,Paolo”
“No Giovanni ,
ad ucciderci sono stati
l indifferenza degli ipocriti.
Il denaro dei potenti.
Le veritá scomode.”

Tic tac…
Ancora oggi ,ogni giorno il massacro si ripete,
Nella viltá di chi si volta da un altra parte,
Nella silenzio delle opportunitá,
Nelle becere grida dei finti paladini.
Tic tac…..

No Paolo!
No Giovanni!
Il rumore che sentite é un battito.
É il battito dei nostri cuori.
Che ancora oggi
Vi seguono,
Vi ammirano,
Vi ascoltano……
Per dirvi Grazie………..”