Un altro olocausto dimenticato – Ravensbruck: l’Olocausto delle lesbiche

.

.

Olocausto

.

.

seguiteci sulla pagina Facebook Voglia di libertà

.

.

Un altro olocausto dimenticato – Ravensbruck: l’Olocausto delle lesbiche

 

Nell’orrore della Germania hitleriana di tragedie dimenticate ce ne sono tante.

Ad esempio la sorte toccata alle lesbiche, storia quasi del tutto sconosciuta, o ignorata. Esisteva un solo campo di concentramento riservato a sole donne, il campetto rosa di Ravensbruck, nel quale vennero internate la nipote del generale De Grulle e la sorella del sindaco di New York Fiorello La Guardia.

A Ravensbruck la follia nazista trascinò e rinchiuse le donne giudicate dal Terzo Reich “depravate e devianti”, donne lesbiche e non solo, anche comuniste, abortiste, prostitute, rom e Testimoni di Geova. Oltre che una minoranza di ebree.

Il campo di Ravensbruck si trovava a ottanta chilometri a Nord di Berlino, ci finirono in 130 mila.

Un lager feroce e disumano quanto quelli più noti, dove persero la vita oltre 30 mila donne innocenti.

fonte: http://www.articolotre.com/2016/02/ravensbruck-lolocausto-delle-lesbiche/