una profonda, amara, forte riflessione di Celilia Strada

Cecilia-Strada1

 

 

seguiteci sulla pagina Facebook Voglia di libertà

andate anche a visitare la bellissima pagina Vintage …non ve ne pentirete!!

 

 
“Non so a voi, a me sentire le interviste a politici che non sanno chi è il presidente egiziano, non sanno dove si trova Kabul o Seul, non sanno che cos’è Hamas, credono che Medvedev sia un membro della commissione europea …mi fa paura. Ma non nel senso che mi indigno: mi fa proprio paura. Perché sono le stesse persone che sono chiamate a decidere la politica estera, e a decidere quando il nostro paese entra in guerra e con chi. A questo punto mi incuriosirebbe sapere da tutti i politici che, da dodici anni, finanziano e rifinanziano la guerra in Afghanistan (centinaia di migliaia di morti, feriti, vedove e orfani, tutto al modico prezzo di 4 miliardi di euro versati da noi cittadini italiani) se hanno una pur vaga idea di dove si trovi l’Afghanistan (nell’oceano pacifico o più vicino all’Islanda?), se sanno chi siano i talebani (una squadra di cricket oppure di baseball?), e chi sia Karzai (noto violoncellista o marca di yogurt?)”.

dalla bacheca di Cecilia Strada